Dario Galimberti: Home

Un'ombra sul lago

Giallo: Torna a ROMANZI

Un'ombra sul lago

Libromania (13 maggio 2019)

Il delegato Ezechiele Beretta, massima autorità della polizia cittadina, se ne sta rintanato in un angolo del bar Lugano a gustarsi il primo caffè del mattino, quando il trambusto proveniente dall'esterno attira la sua attenzione. Gli abitanti del malfamato Sassello avanzano verso il centro della piazza al seguito di Mosè Guerreschi che incede lentamente con la piccola Ombretta aggrappata ai suoi pantaloni vecchi e logori e un fagotto stretto in braccio. Non portano problemi. Quella processione è una richiesta d'aiuto. Beretta afferra il fagotto, una vecchia coperta militare da cui spunta la testa di un bambino esanime, Agostino Guerreschi, e si precipita in ospedale dove si assicura che il piccolo riceva cure adeguate. La ricostruzione di Agostino viene archiviata come una fantasia infantile, un modo per coprire le marachelle che hanno portato a quell'incidente quasi mortale. Pochi giorni dopo, però, quando Ombretta viene rapita in circostanze analoghe sotto gli occhi della madre e di una vicina, Beretta maledice le sue conclusioni affrettate e capisce che non c'è un attimo da perdere se vuole restituire a quella povera famiglia la bambina sana e salva. Tra false piste, intuizioni geniali e squarci sulla vita privata del tormentato protagonista, le indagini procedono faticosamente, ostacolate dai poteri forti della città che non vogliono guai, mentre ombre sempre più minacciose si allungano sulle acque blu del lago che bagna la città.


Gallery

Un'ombra sul lago

Un'ombra sul lago

Stampa

Un'ombra sul lago
A noi basta dire che Un’ombra sul lago non è solo bello per la riconoscibilità dei luoghi: Gandria, Agra, la chiesa degli Angioli e, ovviamente il Ceresio. La sua forza è nei personaggi, azzeccati nella loro personalità (e nei loro errori), e nelle situazioni, nei colpi di scena. Altro...
Fabrizio Quadranti, Cooperazione


Lettori

Un'ombra sul lago
I laghi spesso celano misteri. E, a volte, strane creature, come "Ul Moby Dick", di cui all'incipit di questo romanzo. Ambientato nel 1934 nella città di Lugano, esso ruota intorno alla stentata indagine sulla scomparsa improvvisa di una bambina, Ombretta. E a Lugano vive Dario Galimberti, l'autore di questo giallo asciutto ed efficace, pubblicato nel 2019, corredato di mappa cittadina degli anni Trenta. Altro...
Utente, Biblioteche di Roma (2020)